PANE di GRANO SARACENO a lievitazione naturale

btr

senza lievito
senza farine processate
senza glutine

Ma come è fatto sto pane di grano saraceno? ??
Procediamo con ordine. Come l’ho scoperto?
Nel gruppo delle fermentazioni, in cui sono da tempo come spettatrice scansafatiche, ho visto di striscio una cosa che sembrava interessante ed ho voluto approfondire. Sembrava un pane tipo quello di segale, molto compatto, un po’ tipo SODA BREAD.
Ho spulciato in rete e sono usciti dei link di riferimento, sono in inglese, ma se utilizzate GOOGLE non avrete problemi a tradurli, io intanto vi dico come ho fatto, poi fate voi .
INGREDIENTI

500 gr di grano saraceno (una busta di cereali, quelli che usate per fare minestre ed insalate)
acqua
sale
….E BASTA! 
Però se volete potete anche aggiungere dei semi, io ho messo dentro SEMI DI GIRASOLE ed intorno, prima della cottura, semi di sesamo.
Ho messo in ammollo in abbondante acqua fredda, i chicchi di grano saraceno, lasciandoli coperti per circa 12 ore.

btr

 

 

 

 

 

btr

Ho poi scolato bene, SENZA SCIACQUARE, la mucillagine che vedrete, servirà per la fermentazione (non fate come me che la prima volta li ho sciacquati…).
Ora aggiungete 155 gr di acqua, aggiungete il sale, mettete nel frullatore o food processor e frullate, frullate, fino ad avere una bella pappa tipo pastella.

btr

Ora versate questo composto in una pirofila di vetro (aggiungete semi eventuali) e coprite con la pellicola, dovrà fermentare. Potete lasciarla a temperatura ambiente o nel forno, la fermentazione dipenderà dalla temperatura. Io ho lasciato a circa 20 gradi per 12 ore, magari meglio qualche ora in più, che in meno.
btr

btr

Ora potete versare tutto, senza muovere e sbattere troppo, dentro una terrina per la cottura dei plumcake.

btr

btr

Livellate il composto delicatamente con una spatola e lasciate riposare per un’oretta, potrebbe gonfiarsi un pochino, di nuovo.
Spolverate di semi, se volete, mettete in forno ed accendete a 180 gradi.
Dovrebbe cuocere circa 60/70 minuti dal momento che la temperatura arriva a 180 gradi, perciò calcolate circa un’ora e venti, magari lasciate una decina di minuti a fessura per farlo asciugare un po’. Oppure toglietelo dalla forma e continuate la cottura sulla griglia del forno, come ho fatto io, avrà una crosticina invece di rimanere umido.

myvegidea pane di grano saraceno

Aspettate che si freddi, affettate e mangiate Io lo uso tostato, sia dolce che salato, è davvero particolare, buuuuuonissimo.

Sono felice di aver trovato questa ricetta, perchè, nonostante sia una appassionata di impasti e panificazione, da qualche tempo cerco di evitare le farine raffinate o comunque preparate da parecchio tempo. Questa potrebbe davvero essere una valida alternativa per molti tra i miei amici che seguono le mie stesse diete/terapie.
Ora sperimenterò tutta una serie di versioni con aggiunte varie, alternative, con diversi cereali e semi, con aggiunta di qualcosa che lo renda dolce, vedremo, vi aggiornerò.
Di sicuro, questo pane di grano saraceno è un prodotto molto sano, di una semplicità estrema, anche in virtù dei tempi molto “scialli”, senza bisogno di controllare temperature e lievitazione precise.
Aspetto vostre news.
Qui i link a cui vi avevo accennato, buona lettura!

https://www.nutriplanet.org/2016/03/fermented-buckwheat-bread-2/
http://consciouscatering.ca/nama-bread/